Visualizzazioni totali

giovedì 8 marzo 2018

8 marzo e dintorni







8 marzo e dintorni
Mentre il cammino di Quaresima prosegue, e la preparazione dei catecumeni per il Battesimo a Pasqua si intensifica, anche Bozoum celebra la Festa delle Donne.
Ma prima di questo, lunedì scendo a Bangui con l’aereo delle Nazioni Unite. Ma c’è maltempo, ed i vuoti d’aria e gli scossoni mi mettono KO per un paio di giorni! A Bangui do un’occhiata alla Scuola di Agricoltura, il cui cantiere continua a crescere. E mercoledì rientro a Bozoum in macchina.
I preparativi per questa festa durano da qualche settimana, specialmente nel nostro Liceo St.Augustin.  Suor Annita è l’anima di questi momenti, oltre al suo ruolo di vicepreside. E con le ragazze delle medie e del Liceo preparano un momento di riflessione e di divertimento, con canti e, soprattutto, danze. E le ragazze si scatenano.
È anche un momento di riflessione. Giovanni Paolo II scriveva:
“Grazie a te, donna, per il fatto stesso che sei donna! Con la percezione che è propria della tua femminilità tu arricchisci la comprensione del mondo e contribuisci alla piena verità dei rapporti umani”.
 In Centrafrica la donna non ha vita facile: fin da bambina deve  lottare in un mondo nel quale il primo posto è quasi sempre maschile. La lotta per lo studio, per la dignità, per la famiglia, per la vita,  fanno parte integrante della vita di ogni donna in Centrafrica (e non solo!). E la scuola è parte importante di questa lotta.
È anche per sostenere le nostre ragazze, che alcuni amici di Cuneo hanno lanciato una bella iniziativa: un floricoltore ha pensato di offrire, oltre ad una pianta fiorita, 1 euro per ogni acquisto: e sarà destinato a creare delle borse di studio per le ragazze che frequentano la nostra scuola. W le donne!




















Posta un commento