Visualizzazioni totali

venerdì 12 gennaio 2018

Amici in visita





Amici in visita
Eccomi qui.
A Nord di Bozoum, nella città di Paoua (a 130 km), decine di migliaia di persone fuggono dai combattimenti tra ribelli. Quella che era una zona relativamente calma è diventata così l’ennesimo focolaio di violenze. Per ora qui a Bozoum non sono ancora arrivate persone in fuga, ma la tensione è alta.
Domenica pomeriggio vado a Bouar e a Baoro, e lunedì mattina presto scendo a Bangui. In teoria alle 9.30 abbiamo una riunione nel nostro convento del Carmel, con la FAO. Ma… riesco ad arrivare prima io (pur venendo da 400 km di distanza) di loro che sono qui a Bangui.
Martedì lo dedico a riunioni e incontri nei vari Ministeri per preparare la Fiera Agricola di Bozoum, che ormai si avvicina (26-28 gennaio 2018).
Mercoledì mattina accolgo all’aeroporto di Bangui p.Davide Sollami, Enrico Massone,  e Paolo Silvestro insieme a Chiara, Ada e Anna. Tutti qui per conoscere e dare una mano.
In pomeriggio ricevo una telefonata: la macchina della Caritas, che ho mandato al Nord a preparare la Fiera, ha subito un incidente. Grazie a Dio, non ci sono feriti. Purtroppo la macchina, ormai vecchia, compagna di tante missioni di aiuto a tanta gente, sarà da buttare.
In serata accogliamo al Carmel il nuovo vescovo di Bouar, Mirek Gucva. Al termine della cena gli regaliamo una bella statua di Gesù Bambino di Praga, segno di protezione e di preghiera.
Giovedì mattina partiamo per Bozoum insieme a Paolo, Chiara, Anna e Ada. Nonostante l’ennesima foratura, il viaggio si svolge bene, e dopo 7 ore e mezza arriviamo a Bozoum.
E buon lavoro a tutti!



Orti al Carmel a Bangui
Jardins potager au Carmel à Bangui

Allevamento bovino al Carmel
élévage de boeufs au Carmel



I semi delle palme da olio


La vecchia macchina della Caritas, in gennaio 2014
la vieille voiture de Caritas, en janvier 2014

Il nuovo vescovo di Bouar
le nouvel eveque de Bouar




Posta un commento