Visualizzazioni totali

venerdì 5 febbraio 2016

Vita tranquilla a Bozoum



fiori selvatici
fleurs de la brousse


Vita tranquilla a Bozoum
Sono riuscito finalmente a fare una settimana quasi tranquilla a Bozoum, senza viaggi o altro!
È vero che ho iniziato la settimana con un po’ di malaria, ma grazie a Dio era molto leggera ed è passata presto.
In questi giorni proseguono i vari lavori qui a Bozoum.
Da una parte Lia e Massimiliano stanno dando la pittura ad una parte dei magazzini, mentre dall’altra ferve il grande cantiere della chiesa, con l’ampliazione in corso, guidata  (e sudata) dall'incomparabile Enrico Massone.
Questo è un grande lavoro, che rinforzerà la struttura e soprattutto permetterà una maggiore capacità.
i lavori procedono, ma bisogna anche tenere conto della lentezza dei trasporti per la fornitura di cemento e ferro… Ma andiamo avanti!
Il giovedì arriva tra noi p.Andrea, un giovane padre di Arenzano, insieme ad un giovane, Steeven.
I rinforzi non mancano, ed è bello vedere l’entusiasmo e la voglia di lavorare di tutti!


Ed è in edicola, fresco frescodi stampa, il giornale di Bozoum, "le Saint Michel":
https://drive.google.com/file/d/0B8xHb5_hvSzRVE1jOVQ4b19pUkU/view?usp=sharing

e qui il calendario di Quaresima
https://drive.google.com/file/d/0B8xHb5_hvSzRd1hOYXVNT0FVMFE/view?usp=sharing


Lia e Massimilano al lavoro







Manghi in fiore
les fleurs du manguier




venerdì 29 gennaio 2016

La Fiera.2





La Fiera.2
Domenica era la seconda giornata della Fiera Agricola di Bozoum.
Le 145 cooperative presenti hanno continuato ad esporre e a vendere… con buoni risultati: il giro d’affari quest’anno è salito a circa 45.000 euro (contro i 30 mila dell’anno scorso)!!!
La domenica mattina, dopo la celebrazione delle 2 Messe, ho portato un po’ di visitatori a vedere le risaie di Bozoum.
In pomeriggio torno sulla Fiera. Gli stand sono vuoti: tutta la merce è stata venduta!
Alle 16 c’è il momento conclusivo, con la proclamazione e la premiazione dei vincitori del Concorso della Fiera (i migliori espositori) e del Concorso degli orti.
Moltissima gente ha seguito questo momento, rallegrandosi con i vincitori, molti dei quali hanno accolto i premi a passo di danza!
Il lunedì mettiamo in ordine, e sono molto orgoglioso dei miei collaboratori: alle 10 era praticamente tutto smontato ed in ordine!
Il lunedì inizia anche una formazione per una cinquantina di persone, per aiutarli a crescere nella coesione sociale e ad affrontare con coraggio le sfide della pace.
Mercoledì e giovedì sono a Baoro, a 175 km da Bozoum, per una riunione con i confratelli carmelitani sull’economia. Analizziamo le contabilità di ogni casa e di ogni realtà. Cercando di aiutare il più possibile la gente e amministrare con attenzione quello che la provvidenza ci affida, attraverso l’aiuto di tanta brava gente.







les medaglie
les medailles

La mamma di Hyppolite, che ha vinto il PRIMO premio per gli orti!
la maman de Hyppolite, qui a gagné le premier prix pour les jardins potagers





Aratro dono del Baramo (Cuneo)

Formazione sulla coesione sociale
Formation sur la Cohésion sociale

sabato 23 gennaio 2016

Fiera di Bozoum 2016





Fiera di Bozoum 2016
È da quasi due mesi che ci lavoriamo, incontrando le cooperative e preparando l’organizzazione, e finalmente ci siamo: questa mattina abbiamo aperto la Fiera di Bozoum!
È un avvenimento unico nel panorama del Centrafrica! Ci sono 145 cooperative, venute da quasi tutta la regione. Alcuni hanno fatto anche 220 km per venire!
La Fiera è organizzata dalla Caritas, con il sostegno finanziario di Cordaid, una Caritas dell’Olanda.
Il tema è sempre quello: l’orgoglio contadino (orgueil paysan).
Ed è sempre una sorpresa e una gioia vedere la fierezza dei volti di tanti uomini e donne che espongono e vendono i prodotti del loro lavoro!
Per la Fiera organizziamo il trasporto, con dei camion, e prepariamo gli stand.  Tutti al lavoro: chi monta, chi segna, chi si occupa degli orti, chi dell’amplificazione…
Anche gli alunni del nostro Liceo Saint Augustin sono al lavoro per l’accoglienza e per consigliare tutti i partecipanti.
Il mattino del sabato iniziamo con una piccola sfilata, qualche discorso, e la visita degli stand, che sono bellissimi! Le cooperative si industriano a mettere in evidenza i prodotti. Colori bellissimi, e persino qualche pianta di banano e di caffè!
Nel pomeriggio ci avviamo a visitare gli orti. È un‘iniziativa che abbiamo lanciato per sviluppare la coltivazione in città, e per aiutare la gente a crearsi un’opportunità di arricchire la tavola con verdure fresche e per guadagnare qualche soldo…
Orgoglio contadino: volti, colori, sapori, profumi e suoni che vogliono premiare per una volta il lavoro silenzioso e faticoso di migliaia di contadini. Un’occasione, anche, per presentare il volto positivo dell’agricoltura, ed aiutare la gente a credere in se stessa e nel lavoro dei campi.






Il bacino con i pesci
un petit bassin avec les possons

Sr.Christine e lo stand dei bambini dell'Arc en Ciel








La Giuria al lavoro
le Jury au travail






sabato 16 gennaio 2016

Strade e voli...




scene normali sulle nostre strade


Strade e voli
Eccomi finalmente qui.
Mi scuso per il silenzio della settimana scorsa, ma ero in viaggio! Sono stato per quasi una settimana in Italia, per celebrare un matrimonio e partecipare ad una riunione con altri Padri Carmelitani ad Arenzano.
Mercoledì 6 gennaio (dopo un passaggio rapido a Baoro e il viaggio a Bangui) sono partito per Casablanca, in Marocco, e il giorno seguente ero a Torino. Qui ho trovato ad accogliermi p.Giustino, il mio superiore Provinciale, che mi ha accompagnato nel nostro convento di via Santa Teresa, e dopo pranzo mi ha portato fino a Cuneo.
Qui ho salutato la mia famiglia e qualche amico.
Il venerdì pomeriggio sono partito verso Milano, per incontrare gli amici di Cassina Amata, e lavorare un po’ con Eugenio, l’architetto, sulle modifiche al progetto d’ampliamento della chiesa di Bozoum.
Il sabato mattina parto per Creta, un paesino vicino a Castel San Giovanni (PC). Oggi c’è il matrimonio di Davide Stefanini e di Alberta Santini: Davide è in Centrafrica da molti anni, e Alberta anche. Lavorano con varie ONG, e si dànno molto da fare per dare una mano a chi ha bisogno, con progetti ed iniziative varie.
Celebro il matrimonio in una chiesa piccola ma molto bella, con parenti e molti amici, di cui molti li ho conosciuti in Centrafrica, per periodi più o meno lunghi.
Dopo il pranzo in un bel cascinale (in mezzo a oggetti e foto dal Centrafrica – persino la torta era a tema!), rientro in serata a Cuneo.
Il lunedì scendo presto verso la Liguria: un po’ dopo le 7 sono a casa di Emanuela, Fiorenzo, Alessandra e Daniele, la famiglia che ospita Hyppolite da molti mesi. Qui trovo Hyppolite, pronto ad uscire per le varie pratiche burocratiche. Sta bene, si è irrobustito (grazie anche alle cure, ma soprattutto alla scherma, che ha iniziato da qualche tempo, e nella quale sembra riuscire molto bene! W Zorro!). Prendiamo un caffè insieme, e poi scappo verso Arenzano. Qui trovo una trentina di confratelli, riuniti per un Consiglio Plenario, un incontro tra carmelitani nel quale discutiamo di alcuni aspetti della nostra vita, e nel quale presento la situazione della Missione, in particolare dopo la visita di Papa Francesco.
In pomeriggio rientro a Cuneo, da dove riparto il mattino seguente, martedì 12 gennaio. Partiamo in quattro: io, Paolo Silvestro, Lia Milanesio e Massimiliano Botta, tutti di Cuneo e dintorni! Dopo la sosta a Casablanca, ripartiamo verso Bangui, dove arriviamo il mercoledì alle 7 di mattina. Purtroppo alcune valigie non sono arrivate…
Dopo qualche riunione nella capitale, il giovedì mattina partiamo verso Boaor e Bouar, dove arriviamo in serata. Il giorno dopo riunioni per la preparazione di alcuni progetti con la Caritas, ed in pomeriggio ci rimettiamo in strada per gli ultimi 250 km.
Alle 19.15 arriviamo finalmente a Bozoum, in tempo per la cena! Troviamo p.Enrico e p.Norberto che ci accolgono, e dopo aver sistemato gli ospiti vado finalmente a riposare.
Ci risentiamo la settimana prossima per la grande Fiera Agricola di Bozoum!



il presepe di Santa Teresa a Torino
la crèche de notre eglise à Turin








sulla strada tra Bossemptele e Bozoum
sur la route entre Bossemptele et Bozoum